Follow by Email

martedì 5 gennaio 2016

Ombrelli

Piove.
Tutti cercano riparo. Chi è furbo costruisce ombrelli e dice: "Io solo posso darvi riparo!".
Poi dice: "Che cosa mi date in cambio?" e stabilisce il prezzo dell'ombrello.
Poiché non vi è altri che possa dar riparo, costui acquista potere; e poiché è il solo a vendere ombrelli, diventa ricco.
I poveri, bagnati, sono costretti a lavorare per quel ricco, e vengono pagati, poco, per fabbricare gli ombrelli che il padrone venderà loro a caro prezzo.
Nasce l'odio sociale: ciò non è giusto!
Nascono pensatori che riflettono, e filosofie che rivendicano i diritti dei poveri.
Altri pensatori rivendicano i diritti dei ricchi.
Si formano partiti e schieramenti.
Nascono quelli che chiedono pietà, e quelli che si inorgogliscono nell'averne.
Poi i poveri, bagnati e sfruttati, si ribellano. Uccidono il padrone della fabbrica di ombrelli e prendono a fabbricare ombrelli in cooperativa.
Ora tutti hanno ombrelli, è nato l'ombrello del popolo.
Ma si accorgono che, una volta al coperto, hanno bisogno di caldo, perché, siccome fuori piove, le loro case sono fredde e umide.
C'è uno di loro, allora, che inventa la stufa e dice: "Io solo posso scaldarvi!" ... Etc.

Chi ha fatto piovere la prima volta?

Ombrello della Miosericordia